Truccarsi per il saggio di danza

Innanzitutto quando vi truccate dovete ricordare che il vostro volto non sarà illuminato dalla luce naturale, ma bensì dalle forti luci dei riflettori. Ciò significa che saranno visibili anche piccoli particolari, come ad esempio gli odiati brufoli! Per questo dovrete munirvi di correttore per mascherarli, assieme alle eventuali occhiaie. Un’altra conseguenza delle luci dei riflettori è che i colori naturali del volto risulteranno sbiaditi, ma niente paura, perché è sufficiente fare ricorso a fondotinta, cipria e blush.

Dovete inoltre tenere conto della distanza che ci sarà tra voi e il pubblico e  quindi con il trucco dovrete fare in modo che anche lo spettatore più lontano possa vedere bene le caratteristiche del vostro viso. Per questo il vostro make-up dovrà essere più acceso e d’impatto rispetto a quello che utilizzate normalmente. Non vi sto dicendo che è necessario trasformarsi in una maschera, eccessivamente colorata ed eccentrica, ma semplicemente che dovete imparare a giocare sapientemente con i toni dei colori e delle ombreggiature, per renderlo più evidente.

Ecco alcuni suggerimenti che potranno esservi di aiuto

Innanzitutto il correttore, oltre che per mascherare le imperfezioni, può essere utilizzato anche per una migliore tenuta dell’ombretto e del rossetto: basta stenderlo come base sulle palpebre o sulle labbra.

Con il fondotinta otterrete migliori risultati se lo stenderete dall’alto verso il basso e dal centro verso l’esterno. Ricordate poi di applicare sempre sopra un velo di cipria. Ciò servirà non solo a fissare il fondotinta, ma aiuterà anche la vostra pelle ad assorbire il sudore, che immancabilmente la fatica della danza farà comparire sul vostro viso. Se poi ne sceglierete una brillante o madreperlata, l’effetto luminoso sul viso sarà ancora più evidente.

Per quanto riguarda la scelta del fard, ricordate che il color mattone è più caldo, l’arancio più fresco, mentre il rosa conferisce all’incarnato un effetto di trasparenza. Stendetelo principalmente sugli zigomi e sfumatelo via via verso le tempie.

L’uso degli ombretti non è riservato solo agli occhi, ma è utile anche per variare e modellare i lineamenti del viso. Ricordate che i colori scuri  consentano di sfumare e infossare zone come le cavità delle guance, le tempie, la zona sotto il mento e i lati del naso. Viceversa i colori chiari permettono invece di dare maggior luce e mettere in rilievo alcune zone del viso, come ad esempio la zona sotto gli occhi o quella dell’osso sopracciliare, oppure il centro del mento. Si tratta insomma di saper giocare con i chiaro-scuri per definire meglio i lineamenti del nostro viso, illuminandolo e accentuandone le caratteristiche e i contorni.

Non può mancare poi un accenno alla matita e al mascara, fondamentali per il make-up dei nostri occhi. L’obiettivo del trucco deve essere sempre quello di rendere gli occhi più grandi e lo sguardo intenso e profondo. A tale proposito il mio consiglio è quello di cercare di sottolineare il contorno dell’occhio con la matita, avendo però l’accortezza di allungare il contorno finale, facendo correre parallele le due linee di contorno verso le tempie, oltre l’angolo dell’occhio. Per quanto riguarda il mascara è sempre meglio optare per uno resistente all’acqua, perché con il sudore si corre il rischio che sbavi. Le più esperte possono applicare anche delle belle e lunghe ciglia finte!

Infine il rossetto. Disegnate con la matita il contorno delle labbra e giù un bel rossetto, rigorosamente rosso acceso, mi raccomando!

Fonte: www.danzacagliari.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *